The Adventure Game and Interactive Novel

The Adventure Game and Interactive Novel


  • Category Archives Citazioni
  • “IL VILLAGGIO” sta arrivando! E… buon anno!

    Il corpo di guardia del villaggio di CalcaresBenritrovati cari confratelli e consorelle! Rieccoci qui, nel blog del videogioco di Nicolas Eymerich, Inquisitore! E’ passato un anno e oltre dall’ultimo intervento… avendo postato sempre sulla pagina FB dell’inquisitore https://www.facebook.com/NicolasEymerichInquisitor.

    Ci siamo. Il secondo capitolo sta arrivando. “IL VILLAGGIO” uscirà in Italia il 27 gennaio, in versione Prima Edizione Aperta, PC/MAC digital only. La versione boxata arriverà in un secondo tempo. Quando avremo, insieme a voi tutti, terminato la nostra opera.

    Cosa significa Prima Edizione Aperta? Memori di quanto sia stato importante, per il primo capitolo, il giudizio e il riscontro del nostro pubblico italiano, abbiamo deciso di seguire la stessa strada per il secondo.

    Il 27 gennaio il videogioco che pubblicheremo sarà finito, totalmente giocabile, ma non ‘chiuso’.

    Acquistando “IL VILLAGGIO” in Prima Edizione Aperta, avrete naturalmente accesso a tutti i futuri aggiornamenti del videogioco, fino al giorno del Giudizio (e oltre, rete permettendo!) e alla possibilità di lavorare insieme a noi alla produzione del videogioco.

    Attenderemo infatti le opinioni di tutti voi confratelli e consorelle, rilevazioni di eventuali problemi, suggerimenti per cose da aggiungere, easter egg da inserire, in modo da rendere “Il Villaggio” migliore possibile. Come?

    Terremo la “LISTA PROBLEMI” dove inseriremo tutte ciò, da voi rilevato, che deve essere sistemato per portare il ‘polishing’ (livello di ‘pulizia’) del gioco al massimo. Terremo inoltre la “LISTA DEI DESIDERI”, dove inseriremo le idee migliori che ci verranno proposte per rendere il gioco ancora più intrigante e divertente e, possibilmente, terrificante! Useremo sia questo blog sia la pagina FB per gli aggiornamenti, frequenti, in merito.

    I TRE confratelli e consorelle che avranno contribuito maggiormente alla produzione del gioco, sia come LISTA PROBLEMI DA RISOLVERE sia come LISTA DEI DESIDERI, avranno di diritto:

    - proprio nome e cognome citato nella sezione CONFRATERNITA DELL’INQUISITORE del gioco (in doppiaggio, dalla voce dell’autore), accessibile da menu principale;

    - proprio nome inciso su targa marmorea sulla parete della chiesa di Calcares (e pronunciato dalla voce di Eymerich che descrive la targa).

    SARAI DEI NOSTRI?

    - – - – -

    Acquistando la Prima Edizione Aperta, contribuirete inoltre concretamente anche al lato economico della produzione.

    Il secondo capitolo è molto più ampio del primo (circa il doppio) e contiene quasi 30000 parole doppiate in italiano contro le 17000 del capitolo 1. Ci sono il doppio di minigame e ognuno di essi è davvero originale e bello. C’è un coprotagonista, Jacinto Corona da Valladolid, che ti consentirà di muoverti non solo nei panni di Eymerich, ma anche del confratello dotato di vizi e virtù differenti. E naturalmente, tutto accessibile per non vedenti e disabili motori. Insomma, un grandissimo sforzo, produttivo ed economico, completamente auto finanziato.

    Per questo, acquistando la Prima Edizione Aperta del videogioco “IL VILLAGGIO”, che comprende anche l’audiogame, ci aiuterai concretamente a produrre la versione definitiva del videogioco. 

    Destineremo infatti tutti i guadagni a:

    •  realizzazione dei doppiaggi in latino;
    •  postproduzione aggiuntiva del gioco e alto livello di ‘polishing’;
    •  trama aggiuntiva per ogni atto; realizzazione relativi doppiaggi aggiuntivi per audiogame;
    •  villani e villane, appestati e non, con intelligenza artificiale e interagibili, che popolano il villaggio;
    •  ulteriore postproduzione grafica di tutte le ambientazioni;
    •  realizzazione doppiaggi in inglese;
    •  musiche e tappeti sonori aggiuntivi.

    Per questo sarà possibile sostenere la produzione in diversi modi: dal semplice acquisto della Prima Edizione Aperta, cioè il videogioco vero e proprio, fino a un concreto aiuto, che naturalmente sarà ricambiato da tante dimostrazioni di riconoscenza altrettanto concrete. Ma ne parleremo nei prossimi giorni.

    Quindi, che la Confraternita dell’Inquisitore sia sempre più numerosa, che i videogiochi indipendenti italiani acquisiscano sempre più forza, che i videogiochi accessibili siano sempre più numerosi!

    LAUDETUR!

    Ivan Venturi (autore-scrittore-produttore-regista del videogioco di Nicolas Eymerich)


  • Dice Eymerich…

     

    «La vostra carne brucerà fino a che non sarà carbone, e urlerete finché la lingua essiccata non vi cadrà dalla bocca».

     

    Le catene di Eymerich (1995)


  • Dice Eymerich…

     

    «Non dovremo curarci del sangue che saremo costretti a versare. I corpi contano poco, se in palio c’ è la salvezza delle anime».

     

    Il corpo e il sangue di Eymerich (1996)


  • Dice Eymerich…

     

    «Bruciate tutto il villaggio».

     

    Le catene di Eymerich (1995)


  • Dice Eymerich…

     

    «Basta con questi orrori! Portate della paglia e bruciate questa masnada di mostri! E tu, Signore Iddio, arma la mia mano e aiutami a spazzare questa valle da ogni presenza demoniaca».

     

    Le catene di Eymerich (1995)


  • Dice Eymerich…

     

    «Brucerai sul rogo, strega immonda!».

     

    Nicolas Eymerich, inquisitore (1994)

     


  • Sator Arepo

     

    Cherudek (1997)


  • Dice Eymerich…

     

    «Chi fa dell'effimero un mestiere opera all'ombra del signore delle menzogne».

     

    Mater Terribilis (2002)


  • Carcassonne

     

     

    Il priorato di Carcassonne è in apparenza un luogo di preghiera, ma le sue mura nascondono segreti che attendono solo di essere svelati. Quando giocherete, esplorate l'edificio da cima a fondo, setacciate ogni angolo, anche il più buio e nascosto.

     

    «È nel buio che si manifesta il diavolo, e lì va combattuto».

     

    La luce di Orione (2007)

     


  • Dice Eymerich…

     

    «Bruciando un eretico si sopprime un po' della sua eresia. Bruciando uno scettico, invece, non si sopprime niente».

     

    Picatrix. La scala per l'inferno (1998)




©2017 Nicolas Eymerich, Inquisitore Entries (RSS) e Comments (RSS)  Raindrops Theme